Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Associazione Silvia Procopio

Valvulopatia mitralica: isolamento chirurgico delle vene polmonari nel trattamento secondario della fibrillazione atriale cronica


Lo studio ha valutato l'efficacia dell'intervento chirurgico di isolamento della vena polmonare (pulmonary vein isolation, PVI) senza radiofrequenza o crioablazione nel ripristino del ritmo sinusale.
Lo studio è stato compiuto su 15 pazienti.
La tecnica dell'isolamento delle vene polmonari consiste in una incisione a circonferenza degli osti delle vene polmonari dell'atrio sinistro.
Il ritmo sinusale è stato raggiunto nel 92,3% dei pazienti a 6 mesi.
All'Holter non sono stati osservati episodi di fibrillazione atriale parossistica in nessun paziente.
Quattro pazienti hanno presentato episodi di battiti ectopici ventricolari. Dopo l'intervento chirurgico è stato osservato un miglioramento della classe
funzionale NYHA: il 74% dei pazienti dopo 6 mesi dall'operazione risultava in classe funzionale I contro il 13,3% dei pazienti prima dell'intervento chirurgico. ( Xagena 2002 )

Kalil RA et al, Ann Thorac Surg 2002; 73: 1169-1173


Indietro