Aggiornamenti in aritmologia
52 convegno cardiologia milano
Prevenzione e  Terapia dello Scompenso Cardiaco
Associazione Silvia Procopio

Deposizione di amiloide come causa del remodelling atriale nella fibrillazione atriale persistente valvolare


Ricercatori dell'Ospedale S. Orsola Malpigli di Bologna hanno esaminato le alterazioni istologiche, denominate amiloidosi, nell'atrio destro e sinistro dei pazienti con fibrillazione atriale persistente e con cardiopatia reumatica.

Lo studio è stato eseguito su 128 appendici atriali ( 66 sinistre e 62 destre, ottenute da 72 pazienti con malattia valvolare reumatica e con fibrillazione atriale cronica, sottoposti a chirurgia cardiaca per sostituzione o per riparazione valvolare, ed in trattamento per la fibrillazione atriale.

Depositi di amiloide sono stati trovati nel 46% ( n = 33 ) dei pazienti con fibrillazione atriale persistente, e nel 12% ( n = 6 ) dei controlli.

L'Amiloide era associata alla presenza e alla durata della fibrillazione atriale, ed è stata più frequentemente trovata nei campioni dell'atrio sinistro, e non è risultata essere correlata all'età.

I pazienti con fibrillazione atriale di lunga durata e malattia cardiaca reumatica presentano un'alta incidenza di amiloidosi atriale.
Il genere femminile è risultato essere associato in modo indipendente alla deposizione di amiloide.

La deposizione di amiloide potrebbe contribuire al remodelling atriale durante la fibrillazione atriale di lunga durata. ( Xagena_2004 )


Leone O et al, Eur Heart J 2004; 25: 1237-1241


FibrillazioneAtriale.net

MedicinaNews.it


Indietro